Vai al men¨ principale Vai al men¨ secondario Vai ai contenuti Vai a fondo pagina
Istituto di Istruzione Superiore Carducci - Volta - Pacinotti di Piombino (LI)
POLO I.S.I.S.
"CARDUCCI - VOLTA - PACINOTTI"
Via della Pace, 27/29 - 57025 Piombino (LI) - Tel. 0565 225376 - Fax 0565 225240
E-mail: LIIS01100C@istruzione.it - PEC: LIIS01100C@pec.istruzione.it
Istituto di Istruzione Superiore Carducci - Volta - Pacinotti di Piombino (LI)
Istituto di Istruzione Superiore Carducci - Volta - Pacinotti di Piombino (LI)
POLO I.S.I.S.
"CARDUCCI - VOLTA - PACINOTTI"
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTEFESRPON 2014/2020MECCANICAMENTE
Sezioni principali
BACHECA DI ISTITUTO
NEWS DEL DIRIGENTE SCOLASTICO
DOCUMENTI DEL 15 MAGGIO
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
CASELLA MAIL/DOCENTI
OLIMPIADI MATEMATICA
SCUOLA DIGITALE
SCUOLA DIGITALE
ISCRIZIONI ON LINE
CLICCA QUI PER ANDARE AL LINK ISCRIZIONI ON LINE DEL MINISTERO
I NOSTRI SUCCESSI
LA BIBLIOTECA
"LIBERIAMO I LIBRI"
ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO
ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO
PCTO
PCTO
SERVIZI ON LINE
L'ANGOLO DELLO SPORT
AttivitÓ e progetti
Varie
OLIMPIADI DELLA FISICA
Presentazione
Risorse per la didattica

I NOSTRI SUCCESSI A.S. 2018/2019

 

UN GRAZIE....DI CUORE

In data 19 maggio 2019 presso il Teatro dei Concordi, con lo spettacolo teatrale "Brillantina...più forte di Grease" della Compagnia Fedro dell' ISIS Carducci Volta Pacinotti,si è concluso il percorso di PCTO del progetto "Accademia Teatro CVP".
Con la pubblicazione del video ufficiale dello spettacolo volevo spendere due righe per un Grazie a Tutti i Nostri Ragazzi e Colleghi, che hanno dato vita ad un momento magico, ossia il riadattamento e la reinterpretazione del Musical Grease. Il Teatro dei Concordi era al completo e i nostri ragazzi hanno trasmesso emozioni ed energia a tutto il pubblico presente, che ha ricambiato con calorosi applausi. Il percorso di questo anno ha messo ancor più in rilievo il valore formativo di questa Arte per la crescita dei nostri ragazzi e il valore orientativo per le loro scelte future. Una serata ricca di emozioni per tutti, il sorriso negli occhi dei nostri ragazzi è stata la gratificazione più grande. Da ricordare il lavoro di squadra che ha visto unire le sinergie dei ragazzi delle Scenografie con quelli delle riprese esterne del corso di Cinema ed ovviamente degli attori studenti della Compagnia Fedro.
Un Grazie ancora a Tutti. Lorenzo Favilli.


MEMORIAL "LUCIANO NOVELLI"

Il giorno 30 maggio, al campo di Atletica "L. Simeone" si è disputato il torneo di Rugby tra Istituti Piombinesi in memoria di Luciano Novelli, Insegnante del "Carducci Volta Paciotti" prematuramente scomparso nel Dicembre 2011. A seguire un fotomontaggio della Manifestazione realizzato da Brunella Cerri collaboratrice del Centro Atletica Piombino.

CONCORSO "SULLA STRADA DELLA VITA" - MEMORIAL FEDERICO FABBRI 2019

 

Gli Alunni del “Carducci Volta Pacinotti" si classificano al primo posto sia per la sezione "biennio scuole superiori" che per la sezione "triennio scuole superiori" al concorso “sulla strada della vita”, contest dove ogni scuola del comprensorio partecipa con un lavoro teso a sensibilizzare i giovani alle corrette pratiche di guida consapevole.
Questi i lavori premiati dalla giuria:

  • sezione biennio: ”Autori della nostra vita” – classe 2D Liceo Linguistico. Tutor: Prof.ssa Manuela Magnoni, Prof. Lorenzo Favilli
  • Sezione triennio: "La vita e il suo valore" - classi trasversali (alunni del corso "il cinema: arte & mestieri"). Tutor: Prof. Fabio Canessa, Prof. Michele Collavitti
    (Foto:Caterina Lami - classe 1D)

IL TEATRO A SCUOLA PORTAVOCE DI GRANDI EMOZIONI


In data 19 maggio 2019 presso il Teatro dei Concordi, con lo spettacolo teatrale "Brillantina...più forte di Grease" della Compagnia Fedro dell' ISIS Carducci Volta Pacinotti,si è concluso il percorso di PCTO del progetto "Accademia Teatro CVP" coordinato da Lorenzo Favilli, che vede tra gli enti coinvolti l'Associazione "Dialogo" di Portoferraio e la Regione Toscana.
Dopo l'emozionante lavoro "La Pace-Discorso con Aristofane" rappresentato presso la Casa di Reclusione "De Santis", il progetto è proseguito domenica 12 maggio con la messa in scena del lavoro "TypeCast", teatro in lingua inglese, rappresentato con precisione ed eleganza dalle ragazze di alcune classi dell'Istituto.
Il tutto è terminato appunto domenica 19 con il ricordo rivisto e reinterpretato del Musical Grease.
Il Teatro dei Concordi era al completo e i nostri ragazzi hanno trasmesso emozioni ed energia a tutto il pubblico presente, che ha ricambiato con calorosi applausi.
Il percorso di questo anno ha messo ancor più in rilievo il valore formativo di questa Arte per la crescita dei nostri ragazzi e il valore orientativo per le loro scelte future.
La serata è terminata con un'emozionante saluto di Caterina, Elisa e Matilde, che terminando il loro percorso scolastico, hanno salutato tutti i loro docenti del corso attraverso la consegna di lettere personalizzate. Grande la soddisfazione del Dirigente Scolastico Gabriella Raimo e di tutti i suoi insegnanti presenti. Una serata ricca di emozioni per tutti, il sorriso negli occhi dei nostri ragazzi è stata la gratificazione più grande. Da ricordare il lavoro di squadra che ha visto unire le sinergie dei ragazzi delle Scenografie con quelli delle riprese esterne del corso di Cinema ed ovviamente degli attori studenti della Compagnia Fedro.
Questi i nomi delle studentesse/attrici interpreti di TypeCast":
Matilde Cappelli,Veronica Cozzo, Elizabeth Edwards, Rebecca Bazzano, Rebecca Tognoni, Kinzica Vannini, Asia Mirlocca, Elisa De Gennaro, Cécile Coquinot,Viola Bellucci.
E questi per gli interpreti di "Brillantina...più forte di Grease":
Andrea Accoto, Alessio Lami, Alice Bianchi, Caterina Carannante, Chiara Pelagatti, Elisa Tesi, Giacomo Lambardi, Giada Gori, Giulio Fiorenzani,
Jacopo Cristiani, Irene Castellani, Marco Bertini, Matilde Marra, Michele Iallorenzi, Miran Imeri, Riccardo Brandi, Samuele Castaldini, Stefano Pallini, Virginia Parenti.


PROGETTO SCUOLA-CARCERE

Il giorno 16 Aprile alle ore 11 presso la Casa di Reclusione "De Santis" di Porto Azzurro si è tenuto lo spettacolo teatrale, dal titolo "La Pace-Discorso con Aristofane".
Il carcere si è aperto ad un pubblico esterno e questa iniziativa progettuale regionale, con il il sostegno dell'associazione Dialogo nell'ambito del percorso di Alternanza Scuola Lavoro, ha confermato la partecipazione degli studenti della nostra scuola, che insieme ai detenuti, ad attori esterni e agli esperti della cooperativa Altamarea di Portoferraio hanno animato il laboratorio teatrale per l'intero anno scolastico.
Prossimo appuntamento venerdì 7 Giugno con un recital di musica e parole. Grazie a tutti per l'entusiasmo e la strada fatta insieme!


PROGETTO TEATRO "SCUOLA-CARCERE"

Il progetto Teatro “Scuola – Carcere” è arrivato alla sua seconda edizione coinvolgendo per 8 mesi 16 studentesse del Polo I.S.I.S Carducci – Volta – Pacinotti di Piombino, 16 detenuti della Casa Circondariale di Massa M.ma, 2 operatori un regista ed una aiuto regista dell’Associazione Culturale Sobborghi Onlus di Siena con il coinvolgimento economico della Caritas Diocesana ed approvazione della Direzione della stessa Casa Circondariale.Il teatro è uno strumento di comunicazione, di aggregazione che affascina, perché mette al centro la persona: il suo corpo, la sua voce, le emozioni. Perché mette di fronte le persone. Le riconnette fisicamente e psicologicamente. Il lavoro teatrale, in special modo in realtà “marginali o di esclusione” come il carcere, nel suo processo di conoscenza ed animazione, diventa strumento di accoglienza, di contrasto allo stigma, uno strumento di trasformazione, dove il singolo e i singoli nel gruppo, si confrontano nella loro unicità, ma anche incompiutezza. Una magia che si riscontra ogni volta nell’affrontare un tema, un canovaccio fatto di incrocio tra realtà e sogno, tra verità e mancanza di libertà, una magia che fa esaltare e valorizzare, al tempo stesso, le differenze. La cultura dell’altro del mettersi a nudo ed aprirsi alla “teatralità della vita” rende liberi, anche dietro le sbarre; il teatro fa bene a chi deve in qualche modo riscattarsi e riabilitarsi, ma anche alla comunità, ai giovani che di essa sono parte fondamentale, per essere portatori di messaggi che mettano in comunicazione dei mondi che rischiano spesso di rimanere tra loro lontani. Alla presenza di tanti genitori, degli educatori, di volontari della Caritas e rappresentanti di altre associazioni di volontariato che collaborano con il carcere, gli altri ospiti della casa circondariale, per 45 minuti, le giovani studentesse e i detenuti si sono brillantemente confrontati sul testo su cui hanno lavorato durante gli otto mesi di attività. Scene di conversazioni tratte da ordinaria quotidianità, dove “la maschera” primeggia spesso nel nascondere i sentimenti, le emozioni, non lasciando libere le persone di esprimersi e di vivere la propria vita. Un susseguirsi di parodie e confronti a gruppetti e nel gruppo al completo con un finale cantato, che ha coinvolto il pubblico presente. Tutti/e sono stati particolarmente emozionati visto il tema trattato e l’ambiente dove si è realizzato lo spettacolo; la sala mensa e accoglienza, nelle sue piccole dimensioni ha fatto sì che non ci fosse una sorta di discontinuità tra palco e pubblico, facendo sentire tutto prossimo e coinvolgente. Altero e Marta poi, dopo tanti momenti di prova a scuola e in carcere, hanno sapientemente guidato con discrezione il susseguirsi delle scene.La rappresentazione ha avuto la lieta sorpresa di avere tra il pubblico l’attrice Vanessa Incontrada Follonichese di adozione, sensibile a queste iniziative sociali, che a fine spettacolo è stata coinvolta per una sua personale e appassionata testimonianza e nelle foto di rito con tutto il gruppo dei protagonisti. Ai partecipanti è stata loro donata a ricordo del progetto una “maschera” bianca con i riferimenti dell’iniziativa a cui la Vanessa ha contribuito ad arricchirla con il suo autografo. Ai rappresentanti dei soggetti istituzionali, come consuetudine, è stata lasciata la locandina incorniciata da inserire nella bacheca delle rispettive sedi. A termine i detenuti coinvolti nelle attività della cucina hanno condiviso con i presenti un buffet da loro stessi preparato con alimenti donati dalla commissione volontariato Caritas che i presenti hanno gradito con il giusto spirito di allegria che si era creato.  Si prevede, prima della fine dell’anno scolastico, di realizzate a Piombino una serata aperta a tutti per coinvolgere quanti/e non sono potuti intervenire allo spettacolo in carcere, proiettando il filmato realizzato nell’occasione lasciando spazio per condividere l’esperienza e farne motivo di promozione per una positiva continuazione del progetto.  Si vuole ringraziare tutti/e coloro che hanno reso possibile tutto questo, adoperandosi in ruoli e modalità diverse: le insegnati di religione Odetta Barani e Lorella Niccolini, il Regista Altero Borghi e l'aiuto regista Marta Ferri della Sobborghi, il Direttore del carcere, gli educatori e la polizia penitenziaria, la Caritas Diocesana attraverso il volontariato penitenziario. Un ringraziamento particolare poi agli attori giovani studentesse e detenuti, per la costanza, la passione dimostrata e l’entusiasmo nel mettersi in gioco superando gli ostacoli di natura culturale, logistica organizzativa.


Rientrati i cinque ragazzi del "Carducci- Volta- Pacinotti" andati a rappresentare la toscana al Premio Nazionale Scuola digitale di Genova dal 3 al 7 aprile.



Teatro in carcere

Il settore Accademia Teatro CVP che si occupa del progetto Teatro in Carcere con l'Associazione Dialogo. È risultato secondo nel premio di scrittura teatrale SIAE per la drammaturgia sviluppata all'interno delle carceri. La prof.ssa Scali con gli studenti coinvolti dell'Ipsia ha ritirato il premio a Firenze il giorno 28 marzo 2019. Nel contempo è stato consegnato loro il libro con i testi dei 4 primi classificati. Un risultato che ci rende orgogliosi delle attività svolte dai nostri ragazzi nel sociale.


Incontro conclusivo progetto RA.ME

Giovedì 28 marzo presso la sala convegni dell’hotel centrale di Piombino si è svolto l’incontro conclusivo del progetto RA.ME, rafforzamento del polo tecnico professionale “Meccanica.mente” di cui il "Carducci Volta Pacintotti" è capofila. Sono intervenuti l’Assessore Regionale all’Istruzione Formazione e lavoro della ragione Toscana Dott.ssa Cristina Grieco, l’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Piombino Dott.ssa Margherita di Giorgi, il Dirigente scolastico Prof.ssa Gabriella Raimo. Gli alunni della scuole coinvolte nel progetto (Iti Galilei di Livorno, IPS Mattei di Rosignano, Ipsia Brignetti di Portoferraio, Iti Pacinotti e Ipsia Volta di Piombino) hanno presentato i lavori svolti durante il corso di formazione su industria 4.0 immaginando la realizzazione di officine robotizzate, domotizzate con occhio molto attento all’automazione industriale che integra nuove tecnologie. Presenti rappresentanti delle associazioni di categoria – confartigianato, cna, cedit che hanno apprezzato le esposizioni dei ragazzi e le proposte scaturite dalle attività del progetto rivolte ai docenti.


Gli studenti delle classi quinte "Manutenzione e assistenza tecnica" - Ipsia
presenti al varo dello scafo I137 (44 metri - 90 tonnellate), interamente realizzato a Piombino

(rIprese aeree - autorizzazione enac l/mc Cro I.APRA.006044)


Gli alunni del "Carducci Volta Pacinotti" a scuola di umorismo.


ACQUA CALDA CON "ENERGIE RINNOVABILI" ALL'IPSIA


ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO IN ACCADEMIA NAVALE

L’Accademia Navale di Livorno ha partecipato al progetto di Alternanza Scuola Lavoro, frutto dell’accordo interministeriale tra DIFESA E MIUR che vede nel binomio formazione-lavoro un pilastro fondamentale per innovare il sistema produttivo del Paese.Nel periodo dal 04 al 09 marzo 2019, L’Accademia Navale ha ospitato 23 alunni del terzo anno del Liceo sportivo dell’I.S.I.S. Carducci-Volta-Pacinotti di Piombino. Gli studenti hanno preso parte alle attività didattiche che anche gli allievi Ufficiali svolgono durante il loro iter formativo. In particolare hanno potuto cimentarsi nello svolgimento delle discipline sportive come l’atletica, l’equitazione, e la palestra e nella condotta delle esercitazioni a carattere marinaresco come la condotta di imbarcazioni a vela e motore. Durante tutti i momenti di permanenza nell’Istituto, gli studenti sono stati seguiti dal personale docente/istruttore civile e militare dell’Accademia Navale, svolgendo tutte le attività didattiche insieme agli allievi in formazione. I giovani, oltre a completare un importante momento del loro percorso di crescita, hanno potuto apprezzare in prima persona il patrimonio culturale, etico e morale che caratterizza il mestiere del marinaio, comprendendo l’importanza del servizio che l’Istituzione militare svolge al servizio del Paese.


LA CLASSE VB LICEO SCIENTIFICO VISITA LA FERRARA DI GIORGIO BASSANI

Sabato 9 e domenica 10 marzo gli studenti della classe VB del Liceo Scientifico, insieme alla Professoressa Laura Ricotti, sono andati a Ferrara a visitare la ‘Fondazione Giorgio Bassani’ e i luoghi della città resi celebri dalle pagine dello scrittore. L’idea del viaggio è nata dai ragazzi stessi che avevano avuto l’opportunità di incontrare Paola Bassani, figlia dello scrittore, a Piombino lo scorso novembre, grazie al progetto di Alternanza Scuola-Lavoro ’Gli archivi fra realtà e immaginario’. La Professoressa Bassani ha accompagnato gli studenti in un’affascinante visita dell’archivio del padre, fra i manoscritti dei romanzi dello scrittore, gli oggetti del suo mestiere, i libri della biblioteca paterna impreziositi dalle dediche autografe dei più grandi nomi del nostro Novecento. Ha poi regalato ai ragazzi il privilegio di essere da lei guidati per le vie di Ferrara in un suggestivo itinerario fra i luoghi della vita e della narrativa bassaniana: Via Mazzini, Via Vignatagliata, la Biblioteca Ariostea, il Cimitero ebraico, Corso Martiri della Libertà, Corso Ercole I d’Este e ‘il giardino che non c’è'. Un’esperienza unica. Una grande emozione.


CAMBIAMENTI CLIMATICI ORA E IN FUTURO

Gli allievi della sezione ITI dell'Istituto "Carducci Volta Pacinotti" hanno partecipato alla conferenza: “CAMBIAMENTI CLIMATICI ORA E IN FUTURO” tenuta dal Prof. Marco Bindi, dell'Università degli studi di Firenze.L'attività si inserisce nel percorsoattivato per le classi seconde sui temi legati all'ambiente e in particolare alle cause e alle conseguenze dei cambiamenti climatici. Il percorso progettuale prevede l'analisi critica di dati e report scientificidivulgati da IPCC, CMCC, Unione europea, Noaa, ed ha, tra gliobiettivi, quello di accrescere la consapevolezza su come molti nostri comportamenti ed abitudini abbiano impatti devastanti su tutte le specie viventi. La comunità scientifica continuamente lancia allarmi su quello che succederà e propone potenziali scenari sul futuro della vita, la cui pericolosità dipende dalla scelte e dagli impegni che prendiamo oggi. Il nostro obiettivo è quello di rendere gli alunni consapevoli delle problematiche ambientali fornendo loro competenze di cittadinanza attiva determinanti per il loro futuro.



SEMINARIO: "FARE I CONTI CON LA NOSTRA STORIA"

"Fare i conti con la nostra storia" è il titolo del seminario al quale hanno partecipato le professoresse Barani e Niccolini. Il seminario organizzato dall'Associazione "Figli della Shoah", di cui le due insegnanti fanno parte, rientra nelle attività di formazione rivolte agli insegnanti che svolgono presso le loro scuole percorsi di approfondimento e attualizzazione di questo periodo buio della nostra storia, come indicato dalle indicazioni nazionali per una didattica della shoah. In quella occasione le insegnanti hanno consegnato alla senatrice Liliana Segre, presidente dell'associazione, il volume "Diario di bordo" contenente le riflessioni dei 10 studenti del nostro Istituto che hanno partecipato al viaggio del Treno della Memoria, ed il manifesto "Vietato anestetizzare le coscienze" realizzato dagli studenti che seguono il progetto di storia e memoria. Qui di seguito la conclusione dell' intervento della senatrice Liliana Segre


I NOSTRI ALUNNI PILOTI DI DRONI VOLANO SUL PARCO DI PUNTA FALCONE - BATTERIA SOMMI PICENARDI NELL'AMBITO DEL PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL TERRITORIO.
(click sulle immagini per visuallizzarle in alta risoluzione)


A "LE AZALEE" DI FOLLONICA "LIBERAMENTE 2019", GARA SCOLASTICA DEDICATA A MATILDE MINICHINO

Alle ragazze vincitrici, buono acquisto libri di 550 euro dal Soroptmist Secondo posto, a dieci punti, per “I malavoglia” “Carducci Volta Pacinotti”  PIOMBINO. Emozione della prova, che fino all’ultimo ti fa stare fuori a studiare, qualunque cosa. Poi indossate le maglie di colori e nomi diversi le squadre si siedono e comincia la gara: il gioco divertente a chi sa di più.
Nella palestra dell’Ipc “Ceccherelli” c’è un’aria diversa. Qui un atto di amore verso Matilde, da parte della scuola, dei suoi compagni di classe (che organizzano e sono punti di riferimento uno per ogni squadra) e dei ragazzi che ogni anno partecipano al premio letterario “LiberaMente”. L’iniziativa, organizzata in modo continuativo dal 2013 dall’Isis “Carducci Volta Pacinotti” col sostegno del Soroptmist e il patrocinio del Comune, è intitolata a Matilde Minichino studentessa dell’ultimo anno del liceo classico scomparsa prematuramente nel 2013. In palestra anche la dirigente dell’Isis Gabriella Raimo, l’assessore alla scuola Margherita Di Giorgi, la presidente del Soroptmist Mirta Marinari. Ad aggiudicarsi il primo posto di questa sesta edizione “Le azalee” dell’Isis “Carducci” di Follonica con un totale di 54 punti. Cinque ragazze che hanno disputato una gara avvincente e impegnativa superando tutte le otto prove previste dal concorso. Il secondo posto, con dieci punti di distanza, al gruppo “I malavoglia” dell’Isis “Carducci Volta Pacinotti”, e il terzo posto alla squadra “Speriamounbene”. A seguire le altre squadre con “Les Mésanges” del “Carducci Volta Pacinotti”, “Cambiorotta” e “Le guide turistiche” dell’Isis “Ceccherelli Einaudi” di Piombino (18 punti). Bella esperienza, che oltre a promuovere la lettura, rappresenta un momento significativo di crescita culturale e umana per i ragazzi. A condurre il premio Fabio Canessa, che, insieme ad alcuni compagni di scuola di Matilde del liceo classico (Ilaria Guarnaccia, Filippo Andrea Grandi, Benedetta Taccola e Beatrice Gasperini) hanno ideato e preparato le otto prove. In giuria i docenti Francesco Berti, ex insegnante di Matilde del liceo classico, Laura Maddaluno, Massimo Bettini, Valeria Brunetti del Soroptmist. Fondamentale la collaborazione del professor Michele Colavitti e dei ragazzi dell’Ipsia che hanno curato l’allestimento elettronico, l’amplificazione, le riprese audio e video. Il premio ha previsto una serie di prove incentrate su un classico di Charles Dickens “Grandi speranze” e il filo conduttore di tutte le prove è stato proprio il richiamo al tema della speranza. Prove, in tutto otto, di vario tipo: mettere i ragazzi alla prova in vari ambiti e settori. Prima prova intitolata “Il gioco dell’oca” con domande sul romanzo oggetto della gara; “Indovina l’autore” (gara di preparazione sull’autore del romanzo); il gioco dei mimi (per indovinare parti del libro); un gioco musicale con 15 brani musicali scelti sul tema della speranza dei quali doveva essere indovinato il titolo o il cantante; un blob con la proiezione di 10 spezzoni di film accomunati dallo stesso tema; l’incipit (gara di scrittura creativa); la relazione sbagliata (gara di letteratura), “Una giornata particolare”. Alla squadra vincitrice un buono acquisto libri del valore di 550 euro messo a disposizione dal Club Soroptimist Piombino.

(Il Tirreno -  11/02/2019)


IL VIDEO UFFICIALE #PIOMBINO2020 - BASKET GOLFO, REALIZZATO DAGLI ALUNNI "CARDUCCI-VOLTA-PACINOTTI"
IN COLLABORAZIONE CON IL CORSO:"IL CINEMA ARTI & MESTIERI" E LA SQUADRA  ALUNNI PILOTI DI DRONI "IISPIOMBINO-CVP TEAM".

 

PROGETTO "ARDUSUB"
CLASSI 4B - 5B "MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA" - IPSIA

"PAROLE AFFIDATE AL TEMPO" - CLASSE V E SCIENZE UMANE
( In memoria di Mauro Ferri )

In occasione della “Giornata della memoria”, un video realizzato dalle studentesse della classe V E scienze umane nell’ambito del progetto “Storia e Memoria”. Un tributo a tutte le vittime del razzismo di ieri e di oggi, quest’anno dedicato alla memoria di Mauro Ferri, ideatore appassionato del progetto, sempre vicino alla sensibilità dei giovani, indispensabili “nuovi testimoni del Terzo Millennio”.


IL VIDEO UFFICIALE DEI CAMPIONATI NAZIONALI DI TAEKWON-DO / #PIOMBINO2020 REALIZZATO DAI RAGAZZI DEL "CARDUCCI VOLTA PACINOTTI"

Il video ufficiale di presentazione dei campionati Nazionali di Taekwon-do realizzato per la FIT/FITAE (Federazione Italiana Taekwon-do)  dagli Alunni del "Carducci Volta Pacinotti" nell'ambito della collaborazione del nostro Istituto alla candidatura #piombino2020 "Città Europea dello sport".

 


FIRENZE: MOSTRA "THE CLEANER"

Al termine di un percorso multidisciplinare sulla Performance Art, gli alunni delle classi 5D 5Csa e 4F, il giorno 14 Gennaio, hanno visitato la mostra "The Cleaner" di Marina Abramovic e partecipato al laboratorio didattico proposto dai curatori della mostra.


IL "CARDUCCI VOLTA PACINOTTI" A SCUOLA DI SOCCORSO

Sabato 12 gennaio le classi quinte dell'Istituto Carducci Volta Pacinotti hanno partecipato al progetto ASSO - A Scuola di SOccorso, organizzato dalla Federazione Misericordie Toscane in collaborazione con l'USR Toscana per l'ottenimento dell'abilitazione all'utilizzo del DAE (Defibrillatore Automatico Esterno).




LA MARINA MILITARE ARRIVA NELLE SCUOLE DI PIOMBINO - Conferenza di orientamento in uscita da parte Accademia Navale di Livorno

Il giorno 04 Dicembre 2018, nell’Auditorium dell’I.S.I.S. “Carducci – Volta – Pacinotti” di Piombino, il personale dell’Accademia Navale di Livorno - Capitano di Fregata Diego PRIAMI e il Sottotenente di Vascello Marco MERICO - ha tenuto una conferenza di orientamento per l’inserimento nel mondo del lavoro a favore degli studenti delle classi quarte e quinte. Durante l’incontro, a cui hanno partecipato complessivamente 158 alunni (85 ragazzi e 73 ragazze) e 7 docenti, sono state illustrate le varie possibilità di arruolamento nella Marina Militare e le opportunità di studio e specializzazione professionale che i giovani potranno intraprendere nella Forza Armata. Il personale militare dell’Accademia Navale che è intervenuto nella scuola, oltre ad illustrare i requisiti necessari per partecipare ai bandi di concorso, ha condiviso con i ragazzi alcuni momenti significativi della propria carriera, focalizzando l’attenzione su cosa sia la Marina Militare Italiana, quali sono i compiti istituzionali che essa assolve e cosa realmente significhi indossare l’uniforme dell’Ufficiale di Marina. Tra gli alunni presenti, 25 hanno richiesto l’iscrizione alla News Letter della Marina Militare per poter essere informati in occasione di ogni bando di arruolamento. Al termine è stata scattata una foto ricordo dell’evento ed è stato donato al Dirigente Scolastico, Prof.ssa Gabriella RAIMO, il libro “Palazzo Marina”, in segno di riconoscimento per l’ospitalità ricevuta.



Il progetto di alternanza scuola-lavoro "Erl-le olimpiadi della robotica" premiato da Unioncamere e dal Miur come primo progetto d'alternanza in Italia tra 1230 pervenuti

Nell'auditorium della sala Verdi all'interno della fiera "Job & orienta" di Verona, è stato premiato il miglior progetto di alternanza d'Italia tra oltre mille progetti pervenuti.
Alla presenza di Funzionari del Miur e di Unioncamere d'Italia (Cristina Grieco, Assessore all'Istruzione della Regione Toscana; Carmela Palumbo e Fabrizio Proietti, Direttori generali per gli ordinamenti scolastici Miur; Giuseppe Riello, Presidente Camera di commercio di Verona e vice Presidente Unioncamere), la Dirigente Scolastica, Prof.ssa Gabriella Raimo e una rappresentanza di Alunni e di Insegnanti coinvolti nel progetto "ERL" hanno ricevuto il prestigioso premio "Storie di alternanza - Unioncamere - Miur".
Si ringraziano tutti coloro che hanno permesso la riuscita di questo importante percorso di Alternanza scuola-lavoro e, in particolare, la squadra degli Alunni piloti (ITI E IPSIA), delle Alunne traduttrici (LICEO LINGUISTICO), le Prof.sse  Manuela Magnoni e Alessandra Levorato (coordinatrici squadra Alunne traduttrici), i Prof.ri Luca Tinacci, Michele Collavitti, Massimo Barbieri, Carlo Celati (coordinatori squadra piloti), il pilota Istruttore Enac Paolo Vegliò, la Dirigente Scolastica Prof.ssa Gabriella Raimo e tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione di questo grande risultato.

OK

Juvenes Tanslatores

"A competition to reward thebest young translators in the European Union"

Anche quest'anno il Carducci Volta Pacinotti partecipa al Concorso Europeo di traduzione Juvenes Translatores, dove i ragazzi del liceo linguistico sono impaginati nella traduzione dal francese, dallo spagnolo e dall'inglese, un testo sul patrimonio culturale, tema scelto dall'Unione Europea in onore dell'Anno europeo del patrimonio culturale 2018.


In auditorium al "Carducci Volta Pacinotti" il Sindaco e il Presidente Unioncamere premiano il progetto di alternanza "ERL - European robotics league".

(fonte: Il Tirreno) Ancora passione, determinazione e volontà come nella formazione della squadra di studenti – piloti all’altezza della gara internazionale di Tor del Sale. Per giornate d’impegno sul campo all’ultimo respiro e con un finale di quelli impossibili da immaginare, ma ancora più belli.
Da ricordare solo che tra i primi tre classificati Grand Challenge Erl 2017, oltre al team Isis Carducci Volta Pacinotti, al secondo posto, ci sono i vincenti dall’Università di Girona e i terzi Roptors-Ounot. Universitari anche tedeschi, spagnoli, polacchi, ungheresi e portoghesi.
E adesso il racconto di tutto questo sintetizzato in 8 minuti di video che ha scalato le classifiche nazionali. «Il video “Erl preparati all’emergenza” – si legge sul sito web della scuola – realizzato del gruppo di studenti vincitore di “Erl, le olimpiadi della robotica 2017”, già vincitore della selezione regionale “Unioncamere – Storie d’alternanza” e inviato a Roma per la valutazione nazionale, si classifica tra i primi tre video in Italia. Verrà premiato a Verona nel corso della manifestazione “Job orienta Verona” durante la conferenza: “dalla Scuola al lavoro, orientarsi con l’alternanza».
Grandissimo risultato per i ragazzi, gli Insegnanti e per il pilota di droni piombinese che ne ha curata anche la preparazione Paolo Vegliò.
Dunque il primo dei premi della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno.
Il 29 novembre a Verona la cerimonia conclusiva. Per un altro inizio. Perché i premi di Unioncamere, con lo scopo di valorizzare e dare visibilità ai racconti dei progetti di alternanza scuola-lavoro ideati, elaborati e realizzati dagli studenti e dai tutor, si traducono in finanziamenti da utilizzare per l’acquisto di strumenti per nuovi progetti, perché la scuola sia davvero sempre più studio, tecnologie ma anche professionalità. Esperienza per la vita.


Il video dei Ragazzi del "Carducci Volta Pacinotti" si qualifica tra i primi tre video in Italia.

Il video "ERL PREPARATI ALL'EMERGENZA" realizzato del gruppo di Studenti Vincitore di "ERL, le olimpiadi della robotica 2017",  già vincitore della selezione regionale "Unioncamere - Storie d'alternanza" e inviato a roma per la valutazione Nazionale, si classifica tra i primi tre video in Italia.Verrà premiato a verona nel corso della manifestazione "job orienta Verona" durante la conferenza:"dalla Scuola al lavoro, orientarsi con l'alternanza".
A seguire la Comunicazione pervenuta alla Scuola da parte di Unioncamere Roma e il video qualificato.

 


Teatro in carcere a.s.2018/2019


Teatro in carcere, povero ma ricco di sentimento
“Bello, commovente”! Incontro Luisella, un’amica della Cooperativa Alta Marea, entusiasta
dello spettacolo che venerdì scorso 19 ottobre è stato presentato in carcere a Porto Azzurro dal
Laboratorio lì attivo da oltre un quarto di secolo. Sì, davvero bello, commovente intenso e vario.
Non un'unica proposta, ma, per dirla in sintesi, più quadri, più tematiche, che tuttavia possono
riassumersi in un'unica voce, che parla di condivisione, di armonia, di anelito di pace.
La prima parte dello spettacolo è una riproposta di un recital di testimonianze relative alla
seconda guerra mondiale, lettere di condannati a morte interpretati dagli studenti: Alessio, Aldo,
Lorenzo e Samuele, dell' IPSIA “VOLTA” di Piombino in ASLe poesie di autori del ‘900, come
“Veglia” di Ungaretti e “Alle fronde dei salici” di Quasimodo.
Buona la lettura, interessante la messinscena, efficace e coinvolgente l'accompagnamento
musicale. Si conclude con suoni di morte la prima parte, ed ecco una esplosione di gioventù e di
vita: sul palco danzano e con esperta gestualità esprimono la loro forza le ragazze ed i ragazzi del
Gruppo teatrale del Liceo Foresi, “Le perle dell’Arcipelago”.
Coreografie eleganti, con pause di eloquente silenzio curate dalla prof.ssa Ilaria Chirici,
stupefacente per passione e fantasia.
Il terzo quadro è una rilettura del racconto "La terra (o il paese) dei ciechi", di Wells, autore
britannico a cavallo fra l’800 e il ‘900.
Tra gli abitanti del paese, tutti non vedenti, giunge per caso Nuñes, interpretato con sensibilità e
bravura dal giovane detenuto Valentin, e la storia si snoda attraverso dialoghi intensi e profonde
riflessioni, vissute in un'improvvisazione con Alessia, studentessa diplomata presso il
Liceo”Carducci” e adesso universitaria.
Agli spettatori tutti, in particolare ai numerosi studenti, attenti e rispettosi, un grazie sentito
perché non c'è teatro senza pubblico, e l'atteggiamento del pubblico è una componente essenziale
del risultato e del successo di uno spettacolo.
Questa compagnia teatrale, diretta dalla instancabile e coraggiosa regista Manola Scali,
coadiuvata da Bruno Pistocchi, da Daniele e dalla sua musica, dalla splendida attrice livornese
Loretta Ronsichi, è nata, si è sviluppata e tuttora opera nella casa di reclusione di Porto Azzurro e
coinvolge, oltre ad una ventina di detenuti di diversa provenienza, lingua e cultura, anche persone
che vengono dall'esterno, gli amici della Cooperativa Alta Marea, gli studenti piombinesi
dell'Istituto "Carducci, Volta, Pacinotti”, bravi e molto applauditi, e i ragazzi del Liceo Foresi di
Portoferraio, brillanti Perle dell’Arcipelago.
Il progetto di teatro in carcere a Porto Azzurro, che rientra nella programmazione
dell'Associazione Volontariato Dialogo, è reso possibile grazie alla Direzione dell’Istituto
longonese, si avvale della collaborazione con l’Area Educativa e con la Polizia penitenziaria ed è
inserito nel più vasto progetto della Regione Toscana, ha ricevuto vari riconoscimenti e si avvia
senza stanchezza verso nuovi traguardi.
Durante la mattinata, alle classi presenti sono state distribuite copie del libro “Non fare come
me”, raccolta di scritti di liceali della sezione carceraria di Porto Azzurro. Presenti i docenti curatori
Mariateresa Lisco e Nunzio Marotti che hanno ringraziato quanti hanno contribuito alla diffusione
del libro, come, in questo caso, la Tce Telecomunicazioni Elba.
LICIA BALDI (Presidente Associazione “Dialogo”)


Gli Studenti incontrano il Giudice Rosa Valotta

Nell'ambito della formazione sui diritti umani per il progetto legalità, si è svolto al Liceo "Carducci" un interessante incontro con il Giudice del Tribunale di Firenze Rosa Valotta.Attraverso la sua esperienza personale ha lasciato ai ragazzi un messaggio positivo sul tema del meeting del giorno 11 Dicembre dal titolo:"nessuno è nato per odiare".


Doppia premiazione per i progetti di alternanza scuola-lavoro degli Studenti C.V.P.


Il Liceo linguistico "Carducci" di Piombino MIGLIOR LICEO delle province: Livorno, Pisa, Grosseto

(fonte Eduscopio)


Visita alla Base Aerea Militare 4° Stormo aeroporto militare "Corrado Baccarini" di Grosseto

Gli alunni delle classi quarte e quinte  MEC - ELE  I.T.I. hanno visitato il gruppo manutenzione e controlli non distruttivi della base aerea di Grosseto; nel primo i Velivoli vengono analizzati, revisionati, collaudati; nel secondo è stato possibile osservare come si procede all'effettuazione di un esame non distruttivo su parti di aereomobile mediante sistemi ad ultrasuoni e magnetoscopici. Gli Alunni hanno poi analizzato radiografie digitalizzate ai raggi x e parlato approfonditamente con i responsabili della manutenzione su come è costruito un aereo e quali sono le forze che entrano in gioco durante la progettazione e il volo. Come ultimo step hanno conosciuto un pilota che ha raccontato loro la sua esperienza proferssionale e formativa in aereonautica dall'uscita del liceo scientifico fino a diventare un pilota operativo h24.

 

 


Giornata nazionale della Letteratura - La VB del Liceo Carducci legge ‘La Storia’

Lo scorso 30 ottobre, in occasione della ‘Giornata nazionale della Letteratura’, i ragazzi della classe VB del Liceo Scientifico hanno partecipato a un convegno di studi sul tema ‘Lettere dal ’68: Elsa Morante’. Il convegno, promosso dall’Associazione degli Italianisti in collaborazione con il Dipartimento di Filologia Letteratura e Linguistica dell’Università degli Studi di Pisa, ha visto impegnati numerosi licei delle province di Pisa, Lucca e Livorno nella lettura e interpretazione di passi tratti dall’opera di una delle maggiori interpreti della letteratura italiana del Novecento. I nostri ragazzi, proponendo una lettura del romanzo ‘La Storia’, hanno dato prova di come si possa ripercorrere la storia del Novecento attraverso un grande romanzo di cui hanno saputo cogliere con sensibilità e accuratezza la drammatica attualità. A loro sono andati i complimenti del Prof. Marco Bardini, docente di Letteratura italiana moderna e contemporanea dell’Universita di Pisa, oggi la voce più autorevole fra gli studiosi di Elsa Morante. Bravi ragazzi!

(click per ingrandire)


 

La squadra Piloti di droni "iis CVP-TEAM" anche quest'anno vola
per il Dipartimento beni culturali dell'Università di Siena


EDUCAZIONE ALIMENTARE E BENESSERE PSICOFISICO

In sala del Consiglio Comunale si è svolto l’incontro sul tema Educazione Alimentare e benessere psicofisico. I nostri studenti Gabriele Cavicchi (Liceo Sportivo) e Martina Vagelli (Liceo Linguistico) hanno relazionato sul lavoro svolto nella settimana trascorsa all’ Appalachian State University a Boone nel North Carolina insieme a Asya Boni (Alma Mater) e Eva Romagnani (Einaudi- Ceccherelli).


I ragazzi delle classi 5C Liceo Scientifico e 5B Manutenzione e assistenza tecnica Ipsia primi classificati al premio

"M.I.U.R. PREMIO SCUOLA DIGITALE 2018" - PROGETTO SAFE "LA TECNOLOGIA CI TUTELA"
verso le selezioni Regionali.


Il video ufficiale della maratona Etruscan Ring, nell'ambito della candidatura del progetto #piombino2020 effettuato con il supporto e le immagini aeree della squadra piloti "IIS-CVP TEAM"

 

( ...un grande grazie anche alla dirigente dell’ISIS Carducci Volta Pacinotti, Prof.sa Gabriella Raimo, che ha consentito ai giovani dronisti (allievi dell'Istituto della squadra piloti) coordinati dal Prof. Michele Collavitti, di collaborare con l'organizzazione per la realizzazione di questo bellissimo video. Un video dell’anno “zero” di Etruscan Ring, che sarà presentato in tutti gli appuntamenti di rilievo del settore, per promuovere l’evento e di conseguenza il nostro bellissimo territorio particolarmente vocato per queste tipologie di manifestazioni. “Una palestra a cielo aperto” che dovrà diventare sempre più volano per un turismo sportivo che è “nella nostra natura”!

Il Sindaco - Massimo Giuliani  #piombino2020.)


Permalink: I NOSTRI SUCCESSI A.S. 2018/2019Data di pubblicazione: 21/01/2019
Tag: I NOSTRI SUCCESSI A.S. 2018/2019Data ultima modifica: 14/06/2019 17:43:03
Visualizzazioni: 1076 
Top news: NoPrimo piano: No

 Feed RSSStampa la pagina 
Torna indietro Torna su: access key 5
HTML5+CSS3
Copyright © 2007/2019 by www.massimolenzi.com - Credits
Utenti connessi: 612
N. visitatori: 3080858