Vai al men¨ principale Vai al men¨ secondario Vai ai contenuti Vai a fondo pagina
Istituto di Istruzione Superiore Carducci - Volta - Pacinotti di Piombino (LI)
POLO I.S.I.S.
"CARDUCCI - VOLTA - PACINOTTI"
Via della Pace, 27/29 - 57025 Piombino (LI) - Tel. 0565 225376 - Fax 0565 225240
E-mail: LIIS01100C@istruzione.it - PEC: LIIS01100C@pec.istruzione.it
Istituto di Istruzione Superiore Carducci - Volta - Pacinotti di Piombino (LI)
Istituto di Istruzione Superiore Carducci - Volta - Pacinotti di Piombino (LI)
POLO I.S.I.S.
"CARDUCCI - VOLTA - PACINOTTI"
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTEFESRPON 2014/2020MECCANICAMENTE
Sezioni principali
BACHECA DI ISTITUTO
NEWS DEL DIRIGENTE SCOLASTICO
DOCUMENTI DEL 15 MAGGIO
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
CASELLA MAIL/DOCENTI
OLIMPIADI MATEMATICA
SCUOLA DIGITALE
SCUOLA DIGITALE
ISCRIZIONI ON LINE
CLICCA QUI PER ANDARE AL LINK ISCRIZIONI ON LINE DEL MINISTERO
I NOSTRI SUCCESSI
LA BIBLIOTECA
"LIBERIAMO I LIBRI"
ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO
ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO
SERVIZI ON LINE
L'ANGOLO DELLO SPORT
AttivitÓ e progetti
Varie
OLIMPIADI DELLA FISICA
Presentazione
Risorse per la didattica

 

PROGETTO TEATRO "SCUOLA-CARCERE"

Il progetto Teatro “Scuola – Carcere” è arrivato alla sua seconda edizione coinvolgendo per 8 mesi 16 studentesse del Polo I.S.I.S Carducci – Volta – Pacinotti di Piombino, 16 detenuti della Casa Circondariale di Massa M.ma, 2 operatori un regista ed una aiuto regista dell’Associazione Culturale Sobborghi Onlus di Siena con il coinvolgimento economico della Caritas Diocesana ed approvazione della Direzione della stessa Casa Circondariale.Il teatro è uno strumento di comunicazione, di aggregazione che affascina, perché mette al centro la persona: il suo corpo, la sua voce, le emozioni. Perché mette di fronte le persone. Le riconnette fisicamente e psicologicamente. Il lavoro teatrale, in special modo in realtà “marginali o di esclusione” come il carcere, nel suo processo di conoscenza ed animazione, diventa strumento di accoglienza, di contrasto allo stigma, uno strumento di trasformazione, dove il singolo e i singoli nel gruppo, si confrontano nella loro unicità, ma anche incompiutezza. Una magia che si riscontra ogni volta nell’affrontare un tema, un canovaccio fatto di incrocio tra realtà e sogno, tra verità e mancanza di libertà, una magia che fa esaltare e valorizzare, al tempo stesso, le differenze. La cultura dell’altro del mettersi a nudo ed aprirsi alla “teatralità della vita” rende liberi, anche dietro le sbarre; il teatro fa bene a chi deve in qualche modo riscattarsi e riabilitarsi, ma anche alla comunità, ai giovani che di essa sono parte fondamentale, per essere portatori di messaggi che mettano in comunicazione dei mondi che rischiano spesso di rimanere tra loro lontani. Alla presenza di tanti genitori, degli educatori, di volontari della Caritas e rappresentanti di altre associazioni di volontariato che collaborano con il carcere, gli altri ospiti della casa circondariale, per 45 minuti, le giovani studentesse e i detenuti si sono brillantemente confrontati sul testo su cui hanno lavorato durante gli otto mesi di attività. Scene di conversazioni tratte da ordinaria quotidianità, dove “la maschera” primeggia spesso nel nascondere i sentimenti, le emozioni, non lasciando libere le persone di esprimersi e di vivere la propria vita. Un susseguirsi di parodie e confronti a gruppetti e nel gruppo al completo con un finale cantato, che ha coinvolto il pubblico presente. Tutti/e sono stati particolarmente emozionati visto il tema trattato e l’ambiente dove si è realizzato lo spettacolo; la sala mensa e accoglienza, nelle sue piccole dimensioni ha fatto sì che non ci fosse una sorta di discontinuità tra palco e pubblico, facendo sentire tutto prossimo e coinvolgente. Altero e Marta poi, dopo tanti momenti di prova a scuola e in carcere, hanno sapientemente guidato con discrezione il susseguirsi delle scene.La rappresentazione ha avuto la lieta sorpresa di avere tra il pubblico l’attrice Vanessa Incontrada Follonichese di adozione, sensibile a queste iniziative sociali, che a fine spettacolo è stata coinvolta per una sua personale e appassionata testimonianza e nelle foto di rito con tutto il gruppo dei protagonisti. Ai partecipanti è stata loro donata a ricordo del progetto una “maschera” bianca con i riferimenti dell’iniziativa a cui la Vanessa ha contribuito ad arricchirla con il suo autografo. Ai rappresentanti dei soggetti istituzionali, come consuetudine, è stata lasciata la locandina incorniciata da inserire nella bacheca delle rispettive sedi. A termine i detenuti coinvolti nelle attività della cucina hanno condiviso con i presenti un buffet da loro stessi preparato con alimenti donati dalla commissione volontariato Caritas che i presenti hanno gradito con il giusto spirito di allegria che si era creato.  Si prevede, prima della fine dell’anno scolastico, di realizzate a Piombino una serata aperta a tutti per coinvolgere quanti/e non sono potuti intervenire allo spettacolo in carcere, proiettando il filmato realizzato nell’occasione lasciando spazio per condividere l’esperienza e farne motivo di promozione per una positiva continuazione del progetto.  Si vuole ringraziare tutti/e coloro che hanno reso possibile tutto questo, adoperandosi in ruoli e modalità diverse: le insegnati di religione Odetta Barani e Lorella Niccolini, il Regista Altero Borghi e l'aiuto regista Marta Ferri della Sobborghi, il Direttore del carcere, gli educatori e la polizia penitenziaria, la Caritas Diocesana attraverso il volontariato penitenziario. Un ringraziamento particolare poi agli attori giovani studentesse e detenuti, per la costanza, la passione dimostrata e l’entusiasmo nel mettersi in gioco superando gli ostacoli di natura culturale, logistica organizzativa.


Questo siamo noi..."

UN ANNO DI ATTIVITA' DEL "CARDUCCI VOLTA PACINOTTI" RIASSUNTO IN 11 MINUTI

PER VISUALIZZARE TUTTE LE NOSTRE ATTIVITA' EFFETTUATE DALL'INIZIO DELL'ANNO SCOLASTICO,
CLICCA SUL BOX "LE NOSTRE ATTIVITA' SCOLASTICHE" NELLA COLONNA DI DESTRA
Materiali per la formazione: la competenza digitaleIn questa sezione sono stati caricati materiali bibliografici, presentazioni, tutorial relativi al Corso źComprendere, comunicare, costruire le competenze digitali, integrandole nella pratica didattica╗.
(pubblicato il 03/05/2017)
Leggi tutto ...

In primo piano
PrivacyPrivacy
(pubblicato il 18/11/2013)
 Continua ...

REGISTRO ON LINE
REGISTRO ON LINE

ORIENTAMENTO
ORIENTAMENTO

PTOF
PTOF

QUESTIONARIO ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO
QUESTIONARIO ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

LE NOSTRE ATTIVITA' SCOLASTICHE
LE NOSTRE ATTIVITA' SCOLASTICHE

NUOVO PROFESSIONALE
NUOVO PROFESSIONALE

ORARIO DELLE LEZIONI
ORARIO DELLE LEZIONI

ESAME DI STATO 2018/2019
ESAME DI STATO 2018/2019

OLIMPIADI MATEMATICA
OLIMPIADI MATEMATICA

PIANO DELLE ATTIVITA'
PIANO DELLE ATTIVITA'

ECDL
ECDL

Formazione neoassunti
Formazione neoassunti

SICUREZZA A SCUOLA
SICUREZZA A SCUOLA

SCUOLA A TEATRO
SCUOLA A TEATRO

FORMAZIONE IN PROGRESS
FORMAZIONE IN PROGRESS

QUALITA'
QUALITA'

IEFP
IEFP

GIORNALINO DI ISTITUTO
GIORNALINO DI ISTITUTO

PIANO DI EMERGENZA
PIANO DI EMERGENZA

Naviga per ...

COOKIE POLICY
COOKIE POLICY

(Provvedimento del Garante dell'8 Maggio 2014 pubblicato in G.U. n. 126 il 3 giugno 2014)
Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014)
(pubblicato il 27/05/2015)


Torna indietro Torna su: access key 5
HTML5+CSS3
Copyright © 2007/2019 by www.massimolenzi.com - Credits
Utenti connessi: 597
N. visitatori: 2928106